Uova

TAMAGO – le uova giapponesi con pedigree

Esistono 3 tipi di stabilimenti in cui vengono prodotte le uova giapponesi. I primi sono gli “allevamenti”. Nell’allevamento vengono cresciuti i polli “nonni” delle uova. Le uova deposte in questi allevamenti vengono fatti incubare negli “stabilimenti di incubazione”. I pulcini vengono poi mandati negli “allevamenti da uova”, dove saranno cresciuti con attenzione e dove deporranno le uova. Le galline che depongono uova, i suoi genitori e nonni vengono così cresciuti in stabilimenti diversi, dove le ispezioni per evitare salmonella vengono ripetute più volte e dove i polli vengono vaccinati.


Uova

La salute dei polli viene prima di tutto.(Biosicurezza)

In Giappone viene consigliato il posizionamento degli allevamenti a distanza di almeno 1000 metri da altri allevamenti e ad almeno 300 metri dalla strada più vicina.

I pollai vengono controllati attentamente dal punto di vista igienico e sono circondati da reti per allontanare uccelli selvatici, piccoli animali ed insetti e per impedirne l’accesso da fuori.

Gli addetti ai lavori sono obbligati a cambiarsi in appositi spogliatoi prima di accedere ai pollai, inoltre la disinfettazione di mani e dita è obbligatoria. Questa pratiche sono efficaci nell’evitare il contagio da salmonella e virus aviari simili.


Uova

Scrupolose ispezioni sono alla base di “TAMAGO” sani

Le uova vengono spedite ad un apposito centro di controllo e impacchettamento, dove vengono lavate, sterilizzate, asciugate e sterilizzate una seconda volta.

Vengono poi ispezionate una per una per essere sicuri che non ci siano tracce di sangue, sporco o che non ci siano crepe nel guscio. Le uova che non passano l’ispezione non vengono considerate edibili.

Viene prestata la massima attenzione al controllo del magime, oltre a controllarne la provenienza, la spedizione ed il processo di produzione per assicurarsi che non siano avvenute delle contaminazioni, ne viene costantemente monitorata la presenza di salmonella.


Uova

“TAMAGO”, alto apporto nutrizionale quotidiano

L’uovo è considerato un prodotto completo, contiene infatti proteine, vitamine, minerali e molti altri elementi ad alto apporto nutrizionale.

Consumato al mattino permette di alzare la temperatura corporea scesa durante la notte ed aiuta l’inizio di una giornata in modo sano.

Consumare un sano “TAMAGO” ogni giorno a colazione è un ottimo modo per condurre una vita salutare.


Può essere consumato crudo per tre settimane.

La data di scadenza del “TAMAGO” in Giappone è fissata a 21 giorni dalla deposizione. Se comparata con il resto del mondo può sembrare breve. In realtà questo è il periodo in cui l’uovo può essere consumato crudo. Il consumo dell’uovo crudo è molto diffuso in Giappone. Piatti come il “Tamago Kake Gohan” (uovo crudo con salsa di soia consumato con riso bianco) ed il “Sukiyaki” (carne e verdure scottate e consumate con uovo crudo) sono parte integrante della cultura culinaria giapponese.
Questo è possibile grazie alla sicurezza del “TAMAGO” giapponese.


Uovo in camicia

Uovo in camicia

Una ricetta estremamente veloce da eseguire. La sicurezza del “TAMAGO” la rende di più facile consumo.

Uovo alla benedict

Uovo alla benedict

Un classico della prima colazione. Può essere consumato con serenità anche se parzialmente crudo.

Carbonara

Carbonara

La velocità di esecuzione è la chiave di una perfetta riuscita.Se preparata con il “TAMAGO” un’ottima riuscita è assicurata.

Insalata con uovo termale

Insalata con uovo termale

Insalata guarnita con uovo in camicia alla giapponese. Ha un ottimo apporto nutrizionale.

Granchi all’uovo

Granchi all’uovo

Una soffice delizia facile da preparare in poco tempo.

Omelette con riso (Omuraisu)

Omelette con riso (Omuraisu)

Un cuore di riso ricoperto da una soffice omelette, fiore all’occhiello delle mamme di tutto il Giappone.

Uovo strapazzato

Uovo strapazzato

Una ricetta facile per tutti.

Riso fritto con granchio

Riso fritto con granchio

Una versione più lussuosa del classico riso fritto, resa più morbida dall’uso del “TAMAGO”.

Page top